Newsletter subscribe

Economia

La fideiussione assicurativa e come funziona

la fideiussione assicurativa
Posted: 27/09/2017 alle 08:29   /   by   /   comments (0)

Sapete esattamente che cosa è una polizza fideiussoria assicurativa? E come funziona la fideiussione assicurativa? Se la risposta è no, o avete qualche dubbio in tal proposito, nessun timore: siamo infatti pronti a venire in vostro soccorso andando a specificare quale sia il funzionamento di questo contratto, e tutto ciò che dovete sapere su di esso.

Che cosa è la fideiussione assicurativa

Per scoprire come funziona la fideiussione assicurativa, bisogna partire con una breve definizione di tale contratto. La fideiussione assicurativa – o polizza fideiussoria assicurativa o assicurazione fideiussoria – è infatti un contratto con il quale la compagnia assicurativa assume un obbligo di responsabilità nei confronti di un creditore, per un importo stabilito.

calcola il preventivo del tuo finanziamento

In altri termini, la fideiussione assicurativa prevede che all’interno di una relazione tra due parti (ad esempio, creditore e debitore), la compagnia di assicurazioni intervenga a tutelare le esigenze del cliente, assolvendo ai propri obblighi qualora quest’ultimo non provveda. Tecnicamente, nel contratto di fideiussione assicurativa la compagnia ricoprirà il ruolo di fideiussore, il proprio cliente sarà il contraente della polizza e l’obbligato principale della relazione con la propria controparte, il soggetto beneficiario della fideiussione sarà il creditore della prestazione o del debito.

Con tali caratteristiche, l’assicurazione fideiussoria è una vera e propria fideiussione e, come tale, non potrà che essere assoggettata alle norme e agli impedimenti tipici di questi contratti.

Come funzionano le garanzie della polizza

Ma come funziona la copertura della compagnia assicurativa? Come viene “attivata”? E che cosa succede dopo?

A tutte queste domande non si potrà che formulare una risposta di massima, essendo i riscontri a tali quesiti ben declinabili, in maniera personalizzata, all’interno del contratto di fideiussione assicurativa. Per il momento, basti sapere che la maggior parte di questi contratti sono a prima richiesta scritta, prevedendo che il creditore della prestazione, qualora ritenga che il debitore non abbia adempiuto ai suoi obblighi, possa ottenere la soddisfazione di quanto preteso semplicemente mediante una richiesta scritta alla compagnia assicurativa, senza che tale comunicazione contenga necessariamente le motivazioni che lo hanno condotto ad “attivare” la prestazione. Ricevuta la richiesta da parte del beneficiario della polizza, la compagnia assicurativa procederà a informare il debitore e a pagare la sua controparte.

Naturalmente, quanto sopra è solo un canovaccio di quanto potrebbe accadere. Alcune polizze hanno infatti la previsione di una preventiva richiesta di escussione del debitore principale, e dunque un solo intervento sussidiario formale della compagnia. Altre ancora prevedono delle clausole che potrebbero disciplinare in maniera diversa le relazioni tra le parti, a vantaggio di una o dell’altra.

Il nostro consiglio è, in tal senso, quello di condividere attentamente con un broker o con la vostra compagnia assicurativa di fiducia le caratteristiche che il contratto deve necessariamente avere, sfruttando la consulenza che vi verrà prestata dall’operatore per arrivare all’individuazione delle migliori clausole da inserire nella polizza.

Fate qualche preventivo su diverse offerte similari, domandate eventuali chiarimenti se lo ritenete opportuno e, infine, procedete alla stipula della polizza con la compagnia che vi sembra essere più conveniente.

Comments (0)

write a comment

Comment
Name E-mail Website

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi