Newsletter subscribe

Economia

Polemica sacchetti biodegradabili: in Svizzera funzionano le multibag

Polemica sacchetti biodegradabili
Posted: 12/01/2018 alle 06:15   /   by   /   comments (0)

Polemica sacchetti biodegradabili: non smette di esistere la polemica che riguarda l’obbligo di acquistare i sacchetti bio per il reparto ortofrutticolo

Polemica sacchetti biodegradabiliContinua ad essere elevata ed all’ordine del giorno la polemica che riguarda i sacchetti biodegradabili che si trovano nei supermercati e che sono, appunto, stati immessi come vero e proprio obbligo già a partire dal 1 gennaio 2018. Un obbligo che rende necessario il pagamento di questi sacchetti e quindi obbliga i consumatori a pagare una imposta per quel che riguarda proprio l’acquisto di frutta e verdura oppure di prodotti freschi al supermercato.

In generale, la novità potrebbe essere ben accolta se i sacchetti non fossero a pagamento perché in effetti, in questo modo, si potrebbe chiaramente ottenere il rispetto ecologico e quindi si tratta di una mossa contestualmente in favore della biodegradabilità. Ma la polemica è andata oltre: molti italiani hanno pensato di non acquistare e quindi non utilizzare questi sacchetti, etichettando i singoli alimenti. Scelta inutile visto che molti operatori commerciali addebitano in automatico l’importo della busta al singolo scontrino del reparto di frutta e verdura.

Come fare allora per risparmiare? In Svizzera è proposta la soluzione multibag, una serie di sacchetti in retina, economici e multifunzionali, che possono essere utilizzati più volte.

 

calcola il preventivo del tuo finanziamento

Sharing is caring!

Comments (0)

write a comment

Comment
Name E-mail Website

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi