Newsletter subscribe

Economia

Sacchetti biodegradabili da casa: ecco cos è stato deciso

Sacchetti biodegradabili
Posted: 09/04/2018 alle 06:08   /   by   /   comments (1)

Sacchetti biodegradabili: il Consiglio di Stato ha decretato che deve essere consentito alla clientela l’uso di sacchetti biodegradabili portati da casa per l’acquisto di verdura e frutta

La direttiva europea ha imposto agli esercizi commerciali di far usare ai propri clienti sacchetti biodegradabili per l’acquisto di frutta e verdura, per cui dal 1° gennaio è scattato il blocco dei sacchetti in plastica: la misura è stata adottata per consentire una maggiore salvaguardia dell’ambiente ma, nonostante questo non sono mancate le proteste sul costo dei sacchetti biodegradabili.

Quanto è stato stabilito dal Consiglio di Stato dovrebbe far migliorare lo stato d’animo di chi ha visto nella direttiva europea un modo per costringere i consumatori all’acquisto dei sacchetti non inquinanti: con tale decisione il consumatore potrà recarsi al supermercato portando dei sacchetti propri che rispettino le caratteristiche della normativa europea e potrà essere incentivato così a riutilizzare i sacchetti acquistati in precedenza o acquistarli in tutta libertà presso altri esercizi commerciali.

Le possibilità per rispettare il nostro pianeta adesso sembrano esserci tutte, è importante che ogni essere umano sappia che la plastica è dannosissima in quanto il suo smaltimento risulta molto complesso, per cui il suo utilizzo andrebbe ridotto il più possibile.

calcola il preventivo del tuo finanziamento

Sharing is caring!

Comments (1)

write a comment

Comment
Name E-mail Website

  • 12/04/2018 alle 04:23 Rafael

    Mi pare ovvio che si voglia scaricare sul consumatore il costo del sacchetto per non scontentare i produttori di sacchetti compostabili, sacchetti che acquistiamo a parte per fare la differenziata (come se la raccolta differenziata fosse solo un dovere del consumatore). Mi pare ovvio che il costo del sacchetto compostabile deve essere a carico del venditore a sua volta sovvenzionato dal comune, dalla regione, e dal governo, anche e soprattutto per evitare le speculazioni. Noi la nostra parte o il nostro dovere, lo facciamo già, differenziando la spazzatura!

    Reply