Newsletter subscribe

Prestiti

Stop Quantitative easing: cambieranno molte cose per mutui ed economia

Stop Quantitative Easing
Posted: 19/06/2018 alle 11:40   /   by   /   comments (0)

Stop Quantitative easing: a partire da gennaio 2019 non si acquisteranno più titoli dell’Eurozona, con un netto aumento degli interessi e dello spread di molte nazioni, Italia compresa

A partire da gennaio del prossimo anno, l’economia sarà attraversata da una serie di cambiamenti molto importanti, che si rifletteranno in maniera ancor più importante sulle famiglie e sulle imprese: cosa cambia? Secondo le ultime novità, a partire da gennaio 2019 la Banca Centrale Europea non comprerà più titoli di Stato dell’Eurozona, e ciò rappresenterà dei cambiamenti sostanziali in quanto i governi europei troveranno molto più costoso chiedere soldi al mercato, e questo si rifletterà in maniera sistematica sugli interessi dei prestiti erogati alle famiglie ed alle imprese.

Lo stop al Quantitative easing sarà sicuramente un processo non immediato, ma avrà comunque i suoi frutti negativi. Infatti, secondo le previsioni, gli acquisti saranno dimezzati già ad ottobre, per poi finire del tutto nel mese di gennaio: e questo significherà che ognuno dovrà cercare sul mercato i propri acquirenti, con un risultato molto amaro per diverse nazioni. Fino ad oggi, infatti, l’Italia ha guadagnato titoli per quasi 345 miliardi di euro.

La situazione, infine, si rifletterà anche sul debito pubblico, con un contestuale rialzo degli interessi ed aumento dello spread.

calcola il preventivo del tuo finanziamento

Sharing is caring!

Comments (0)

write a comment

Comment
Name E-mail Website