Conseguenze fine quantitative easing: ecco cosa sta accadendo
Newsletter subscribe

Mutui

Conseguenze fine quantitative easing: ecco cosa sta accadendo

Conseguenze fine quantitative easing
Posted: 17/07/2018 alle 06:30   /   by   /   comments (0)

Conseguenze fine quantitative easing: quali potrebbero essere le dirette conseguenze della fine della politica espansiva e cosa sta accadendo davvero

Nonostante la Banca centrale europea abbia dichiarato che il quantitative easing finirà con il 2018, rimangono ancora oggi numerose considerazioni da fare in merito, ed una di queste è quella che riguarda le banche e la loro scelta di continuare a praticare tassi nominali bassi e rendere meno importante lo spread sui mutui. Una scelta che chiaramente ha avuto modo di esistere proprio con la politica espansiva ma che, secondo le nuove informazioni, potrebbe comunque continuare il suo percorso anche nonostante la fine del quantitative easing.

Ovviamente, è del tutto possibile che con il tempo lo spread sui mutui tornerà a salire e che le banche non abbiano più lo stesso interesse nel mantenere tassi fissi così bassi come è accaduto fino ad ora, ma per il momento il trend continua ad essere positivo e pare addirittura che i tassi siano ancora più bassi rispetto a quanto accadeva in primavera. Lo spread continua ad essere tra lo 0 e lo 0,1%, nonostante, appunto, dalla Bce sia stato lanciato da poco l’annuncio in merito alla fine del piano espansivo a partire dai primi del 2019.

calcola il preventivo del tuo finanziamento

Sharing is caring!

Comments (0)

write a comment

Comment
Name E-mail Website