Newsletter subscribe

Economia

Olio d’oliva classificazione delle varie tipologie: ecco come avviene

Olio d'oliva classificazione
Posted: 10/10/2018 alle 06:21   /   by   /   comments (0)

Olio d’oliva classificazione delle varie tipologie: secondo la normativa europea è possibile distinguere due tipologie di olio d’oliva che può essere semplicemente tale, vergine ed extravergine. Ecco quali sono le regole in merito e ciò a cui fare riferimento

L’olio d’oliva è un prodotto molto utilizzato in tavola ed è un prodotto che consumato a crudo è molto rappresentativo dell’importante e salutare dieta mediterranea: questo prodotto ottenuto dalla spremitura delle olive viene catalogato asseconda delle sue tipologie che vedono l’olio di sansa, l’olio d’oliva, il vergine e l’extravergine.

Differenze e sapori:

* L’olio di sansa poco pregiato e viene prodotto con olio estratto dalla pasta di risulta dopo l’estrazione dell’olio e il suo utilizzo non risulta per scopi culinari.

* L’ olio di oliva è la tipologia più economica e consiste in una miscela di olio di oliva vergine e olio di oliva raffinato, il prodotto risulta economico ma ha anche meno gusto.

* L’olio vergine d’oliva è già un olio di qualità con buone caratteristiche organolettiche ma risulta di poco inferiore per le stesse a quello extravergine.

* L’olio extravergine è considerato il più pregiato, ha un aroma ed un sapore molto intensi: esso è usato soprattutto per condire le pietanze a crudo.

calcola il preventivo del tuo finanziamento

Sharing is caring!

Comments (0)

write a comment

Comment
Name E-mail Website