Newsletter subscribe

Mutui

Tasso fisso o variabile mutui: quali sono le differenze?

Tasso fisso o variabile
Posted: 20/04/2017 alle 06:33   /   by   /   comments (0)

Tasso fisso o variabile mutui: qual è la differenza tra le due tipologie di mutuo secondo le ultime indagini

Al giorno d’oggi, complice la digitalizzazione sempre più importante, non è poi così difficile che le persone cerchino di comprendere al meglio tutto ciò che concerne le loro operazioni, specialmente quelle finanziarie, sulle quali è davvero necessario avere dei punti di riferimento sicuri e precisi. Negli ultimi anni, poi, la tecnologia sta facendo davvero dei passi da gigante ed anche l’ambiente finanziario sta cercando di trovare il giusto compromesso tra le vecchie abitudini e la facoltà di consentire alle persone di apprendere al meglio tutto ciò che può servire loro per rendere meglio dal punto di vista delle proprie operazioni.

Secondo una recente indagine che è stata portata avanti, qualche settimana fa, da parte di MutuiSupermarket.it, una delle informazioni che più spesso vengono ricercate è quella che riguarda le differenze tra tasso fisso e tasso variabile. Al giorno d’oggi, pertanto, non è così difficile che le persone vadano alla ricerca di informazioni precise su quale possa essere il miglior canale possibile per risparmiare.

In soldoni, il tasso fisso è quell’interesse che viene “fissato” in un numero preciso e non modificabile; il tasso variabile, invece, rappresenta quel tipo di interesse che può fluttuare nel corso degli anni, a seconda delle modifiche e dei cambiamenti del mercato.

calcola il preventivo del tuo finanziamento

Sharing is caring!

Comments (0)

write a comment

Comment
Name E-mail Website