Newsletter subscribe

Mutui

Mutui: tutte le spese da tenere a mente per andare sul sicuro

Accollo del Mutuo
Posted: 19/08/2016 alle 19:55   /   by   /   comments (0)

Accendere un mutuo sta diventando al giorno d’oggi una prassi ordinaria per la gran parte delle famiglie italiane, un’azione necessaria di cui sempre più persone conoscono le svariate procedure. Senza contare poi il supporto offerto dalle banche e dagli istituti di credito, in grado di offrire tutte le comodità ai propri clienti.

Esistono però sempre degli imprevisti che bisogna tenere a mente per andare sul sicuro, spese, tasse e costi aggiuntivi che potrebbero riservare brutte sorprese. Andiamo a vedere quali sono queste spese.

calcola il preventivo del tuo finanziamento

Prima di tutte le spese istruttorie per il muto: siamo nella prima fase del procedimento, momento durante il quale la banca fa tutti gli accertamenti necessari per scoprire se il mutuo può essere o meno concesso. Il costo oscilla tra i 150 e i 300 euro, o tra lo 0,1% e lo 0,5% dell’importo concesso. Seguono poi le spese notarili e quelle per la perizia.

Per quanto riguarda le prime, comprendono l’onorario del notaio e le spese dovute allo Stato per l’attività contrattuale; possono variare a seconda del tipo di atto, dell’importo dell’ipoteca e dell’ente erogante. Le spese per la perizia sono invece quelle dovute al perito nominato dalla banca per accertare il valore dell’immobile e la presenza di eventuali anomalie o abusi edilizie. Le spese vanno da 100 a 300 euro.

Va inoltre pagata l’imposta sostitutiva sul mutuo, che sostituisce l’imposta di registro, l’ipotecaria, la catastale e il bollo, ed è pari allo 0,25% dell’imposta erogata se a concedere il mutuo è una banca o una finanziaria parificata e si acquista un immobile ad uso abitativo per il quale si può usufruire delle agevolazioni prima casa. Se non si tratta della prima casa e relative pertinenze l’aliquota è del 2% sul valore complessivo dei finanziamenti.

Bisogna poi tenere in considerazione che sul mutuo è obbligatoria l’accensione di un’assicurazione incendio il cui costo totale dipende dal valore dell’immobile e dall’importo e dalla durata del mutuo. Alcuni istituti di credito possono inoltre richiedere di sottoscrivere un’assicurazione sulla vita.

Secondo la legge 40/2007 non è invece prevista nessuna penale per l’estensione anticipata o parziale di mutui stipulati dal 2 febbraio 2007 in poi da persone fisiche per l’acquisto o la ristrutturazione di unità immobiliari adibite ad abitazione o allo svolgimento della propria attività economica o professionale. Per i mutui stipulati prima del 2 Febbraio 2007, l’ABI e le Associazioni dei consumatori hanno concordato delle penali ridotte.

Sharing is caring!

Comments (0)

write a comment

Comment
Name E-mail Website

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi